Trucco semipermanente Catania. Tutto quello che devi sapere

Trucco semipermanente Catania. Tutto quello che devi sapere2018-08-10T18:15:50+00:00

Il trucco semipermanente o trucco permanente rappresenta un’innovazione per chi vuole apparire al meglio in ogni occasione e in ogni momento della giornata.

Il termine Permanent make-up, Trucco permanente o Trucco semipermanente, è sinonimo della stessa tecnica, ovvero, trucco che permane per un tempo indefinito.
Il trucco semipermanente è un make-up personalizzato che permette di valorizzare i tratti somatici del viso e corregge, qualora fosse necessario, imperfezioni estetiche su viso e corpo migliorandone l’aspetto sia nelle donne che negli uomini.
Per esigenze di tipo estetico e pratico oggi si ricorre con molta più frequenza a questo trattamentoperchè consente di essere in ordine in ogni momento evitando di trascorrere molto tempo davanti allo specchio.
Un trucco inalterabile si rivela particolarmente utile per ridefinire il contorno degli occhi, della linea sopraciliare e delle labbra.
Negli ultimi anni questa tecnica è cresciuta notevolmente, se da una parte il trucco corregge sopracciglia, labbra e occhi migliorando l’estetica del viso, dall’altra parte aiuta a correggere inestetismi della pelle come cicatrici o ustioni o casi di alopecia migliorando la propria autostima.

Trucco semipermanente Catania

Cos’è la dermopigmentazione

Il trucco semipermanente o più tecnicamente “la dermopigmentazione” è una tecnica affine al tatuaggio basata sulla pigmentazione dell’epidermide.
Sebbene queste due tecniche siano molto simili presentano delle differenze. Il pigmento, che si usa nella dermopigmentazione, è costituito da molecole di piccole dimensioni per risultare quanto più naturale possibile, è bioassimilabile ovvero non definitivo per via dei cambiamenti naturali dell’invecchiamento cutaneo.

Il pigmento usato nei tatuaggi, presenta molecole di dimensioni più grandi che si espandono nella pelle una volta che vi penetrano, in quanto deve coprire zone più estese garantendo un effetto permanente nel tempo.

Il trucco semipermanente o dermopigmentazione viene eseguito introducendo il pigmento nel derma e non nello strato superficiale chiamato epidermide o in quello più profondo chiamato ipoderma. Questo avviene con l’utilizzo di uno o più aghi sottili montati su un apposita macchinetta “il dermografo”.

Le zone interessate alla dermopigmentazione sono: labbra, contorno occhi, arcata sopraciliare, cuoio capelluto, areola del seno.
Il trucco semipermanente permette di valorizzare e definire i tratti somatici del viso e di eseguire correzioni dove è necessario, il numero di sedute varia a seconda della zona da trattare.

Durata del permanent make up

La durata del trattamento sulla pelle, labbra, occhi, sopracciglia non può essere stabilita con certezza poichè sono molteplici i fattori soggettivi e oggettivi che la possono influenzare.

Nell’arco dei primi 20 giorni vi è una variazione del colore che può sbiadire dal 30 al 70% ed in alcuni casi di pelle molto grassa o molto secca può anche sparire del tutto nei punti più critici, per cui, si rende obbligatorio un ulteriore ritocco entro i 60 giorni per riprendere la forma e fissare il colore.

Per mantenere al meglio la forma e l’intensità del colore occorre eseguire un altra seduta di controllo ed eventuale ritocco entro 12-15 mesi.

Fattori che influiscono sulla durata del trucco permanente:

  • meccanismo interno dell’individuo di ripulirsi da sostanze estranee (potere di fagocitosi)
  • età; soggetti in età avanzata trattengono il pigmento per tempi più lunghi poiché il potere di fagocitosi è più lento
  • potere di cicatrizzazione post-trattamento
  • conformazione anatomica della cute: una pelle troppo grassa o troppo secca trattiene meno il pigmento
  • tipo di pigmento utilizzato nel derma
  • tecnica manuale impiegata per la dermopigmentazione
  • esposizione al sole o a lampade abbronzanti
  • assunzione di farmaci tipo anticoagulanti e cortisonici
  • trattamenti estetici come pulizia al viso o bagno turco accelerano il rinnovamento cellulare facilitando la perdita del colore
  • attività sportiva; la troppa sudorazione accelera il ricambio cellulare

Visti i molteplici fattori che influiscono sulla durata, possiamo dare una stima indicativa che può oscillare tra i 2 e i 5 anni. Se si vuole arrivare al tempo massimo è necessario preventivare una seconda seduta di rinforzo del trucco. 
Tra i vari trattamenti il trucco permanente agli occhi è quello che dura meno essendo una zona ad alta irrorazione sanguigna.
È possibile allungare la durata del trucco semi permanente nel tempo con le opportune cure e precauzioni.
Durante questo periodo abbiamo la possibilità di scegliere se ridefinire il trucco con un ulteriore ritocco.

Igiene

Nell’eseguire il trucco semipermanente un aspetto fondamentale da attenzionare è l’igiene degli strumenti utilizzati. Guanti, aghi, capsule porta colore e tutti gli strumenti utilizzati sono rigorosamente sterilizzati e monouso.
Labbra, occhi, sopracciglia sono zone molto delicate e il trucco si realizza mediante la penetrazione di pigmenti nel epidermide. I pigmenti usati rispettano tutti i requisiti fondamentali e sono atossici, privi di allergeni, ni-free, bioassorbibili e conformi alle vigenti norme in materia ovvero realizzati secondo l’attuale normativa del Consiglio europeo ResAp (2003)2 e ResAp (2008)1 e alla direttiva Europea sui prodotti cosmetici 76/768/CEE.

Preparazione del trattamento

Prima di procedere al trattamento di dermopigmentazione, la pelle viene attenzionata dall’operatrice e preparata soprattutto se si presenta secca, arrossata, segnata o sottile.
 Si procede solitamente applicando impacchi emollienti e idratanti per rendere l’epidermide più elastica.
 Dopo il trattamento è normale osservare un lieve rossore e solitamente viene applicato un decongestionante dall’azione calmante a base di vitamina E.

Quando è sconsigliato eseguire il trucco semipermanente

Il trucco semipermanente viene sconsigliato:

  • in presenza di nei, cicatrici in rilievo
  • in presenza di infezioni cutanee o dermatiti in corso
  • a persone diabetiche in trattamento con terapia insulinica
  • a persone con trattamento di chemioterapia in corso
  • a donne in gravidanza o durante l’allattamento

Trucco semipermanente occhi

Gli occhi sono fondamentali nella comunicazione e il trucco semipermanente potrebbe essere un buon alleato per avere sempre un’espressione del proprio viso più intensa e profonda.
Il tatuaggio agli occhi permette di disegnare l’arcata delle sopraciglia o di tracciare una linea sottile infraciliare o infra-eyeliner, come se fosse un eyeliner ma definitivo. Il trattamento si rivela estremamente utile per evitare imperfezioni nel trucco quotidiano, ideale per chi usa occhiali o lenti a contatto, per chi ha problemi di allergie ai cosmetici o per chi praticando sport desidera essere sempre in ordine.
Nel permanent make up agli occhi l’attenzione verrà focalizzata sul:

  • Volume (sporgente, infossato o incavato)
  • Forma (rotondo o stretto)
  • Inclinazione (discendente o ascendente)
  • Distanza (ravvicinati, distanziati)

Trucco semipermanente alle sopracciglia

Per quanto riguarda le sopracciglia, l’operatrice dopo aver visionato bene il viso sceglie insieme alla cliente la forma più consona. Le forme possono essere varie: ad ali di gabbiano, ad angolo morbido, arcuate o dritte. 
La forma è essenziale perché valorizza il volto e quindi cambiando la loro forma possiamo indurire, addolcire o intensificare l’espressione del viso.

La presenza di sopracciglia molto sottili o rade, che presentano delle zone vuote dove i peli non crescono più a causa di un eccessivo uso della pinzetta, o il non avere voglia o tempo di “correggerle” con la matita, induce sempre più le donne a ricorrere al tatuaggio delle sopracciglia.
Oltre a questa funzione prettamente “estetica”, il trucco semipermanente si rivela un grande aiuto per chi le sopracciglia non le ha o le ha perse in seguito a una malattia come l’alopecia o a una terapia medica.

Trucco semipermanente sopraccigliaL’applicazione del trucco semipermanente alle sopracciglia è un tecnica poco invasiva che viene eseguita da personale altamente qualificato e richiede una serie di step.
Nel primo step l’operatrice effettua la pulizia e la definizione dell’arco sopraccigliare con l’uso di una semplice pinzetta, così da valutare il miglior intervento correttivo.
Nel secondo step si esegue una vera e propria progettazione delle sopracciglia in cui viene mostrato il risultato finale “in bozza” con l’ausilio di un pennino sterile e del pigmento che è stato scelto per il trattamento. Un colore più scuro rispetto al pigmento scelto è normale poiché non è stato ancora inserito sotto pelle.
Dopo aver eseguito eventuali modifiche l’operatrice traccia delle linee di riferimento, ovvero micro tratti che servono a fissare “la bozza”, così da garantire la corrispondenza tra quest’ultima e il risultato finale. 
In fine si procede a tatuare la versione definitiva del disegno e dei pigmenti stabiliti, dopo aver trattato l’area con un blando anestetico topico.
A tatuaggio ultimato, la zona presenterà un leggero rossore; il colore delle sopracciglia sarà più intenso ma nell’arco di 24-48 ore l’infiammazione sparirà e il colore riprenderà la tonalità scelta inizialmente.

Trucco semipermanente alle labbra

trucco semipermanente labbraLe labbra rappresentano una parte importante del viso da non trascurare.
Il tatuaggio alle labbra permette di definire i contorni delle labbra, di rimpolparle, di rinvigorirle e migliorarne eventuali asimmetrie. Questo trattamento è molto richiesto dalle donne e soprattutto, quelle in età avanzata che a causa del tempo che passa si ritrovano delle labbra dal contorno poco definito.
Le labbra si possono delineare trattando il contorno con una lieve sfumatura o intensificare mediante un riempimento.

La scelta del pigmento da usare nel trattamento verrà fatta sulla base della mucosa labiale scegliendo colori che mantengono la naturalità delle stesse. Un effetto naturale non condiziona e sulle labbra cosi trattate è possibile applicare qualunque tipo di rossetto.
 Il trattamento richiede almeno due sedute. La seconda seduta per la ripresa del colore viene eseguita dopo 50/60 giorni. La durata del trucco semi permanente alle labbra varia dai 2 ai 5 anni.

Trucco semipermanente al seno

Il trucco semi permanente al seno viene eseguito sull’areola mammaria che a seguito di mastectomie o inestetismi vari ha perso la sua forma naturale.
 Vengono usati pigmenti dai toni naturali. Anche in questi casi è necessario eseguire il trattamento in due sedute e la sua durata media arriva a circa un anno.

Le fasi di esecuzione del trucco semipermanente.

Il trattamento del trucco semipermanente prevede un’iniziale consulenza con un’operatrice qualificata che mostrerà al cliente tutte le fasi del procedimento.

Si continua con un disegno preparatorio, nel qualche viene scelto il pigmento più adatto al suo fototipo e si procede con qualche test di prova colore. 
Scelto il colore si passa alla progettazione della forma, che può riguardare occhi, sopracciglia o labbra.
 Dopo l’approvazione della cliente, si passa all’esecuzione del trattamento che prevede l’uso di materiale sterile e monouso, imbustato con un numero di lotto e data di sterilizzazione. 
A fine esecuzione, l’operatrice fornirà delle indicazioni post trattamento per ottenere al meglio la guarigione e la resa del trattamento eseguito.
Un secondo appuntamento verrà fissato per il ritocco, in genere entro i 60 giorni, che serve a stabilizzare il colore e a correggere l’eventuale perdita di pigmento.
La perdita del pigmento è assolutamente naturale, e ciò avviene per l’azione dei fagociti.

Non bisogna assolutamente rimuovere le crosticine che si formeranno perché insieme a loro rimuovereste anche il pigmento.

Subito dopo il trattamento è del tutto normale osservare un colore molto intenso, questo è dovuto all’ossidazione e tenderà a schiarirsi del 20/50% durante la guarigione per poi stabilizzarsi dopo circa 20-30 giorni.
Sono previsti altri appuntamenti di controllo e uno di ripresa, chiamato ritocco, entro i 12/15 mesi.
Superato tale periodo, il Permanent Make-Up verrà ripreso per intero come se fosse un nuovo trattamento.

Post trattamento

La fase di guarigione di solito inizia dal secondo/terzo giorno, avviene localmente tramite un’intensa attività di rigenerazione cellulare.
Dal quarto giorno in poi, i fibroblasti iniziano a migrare nei tessuti adiacenti per la formazione di nuovo tessuto tramite la produzione di collagene.
Trascorso questo tempo la pelle inizia a sfaldarsi come se fosse una texure squamosa che porta alla decomposizione della crosta formata dopo la fase infiammatoria iniziale.

Consigli per il trucco semipermanente

  • Non rimuovere la crosta.
  • Non bagnare a lungo la parte trattata.
  • Non truccare la parte trattata.
  • Per evitare contaminazioni e infezioni derivanti dall’esterno isolare la parte trattata tramite un prodotto consigliato dall’operatrice.

Cause principali della perdita del colore del trucco permanente

  • Ossidazione
  • Riduzione cutanea durante la perdita delle croste
  • Reazione Immunitaria;
  • Macrofagi – Fagocitosi (I macrofagi sono elle cellule del sistema immunitario che appartengono al sistema dei fagociti. Si tratta di cellule che hanno la funzione di indurre le reazioni di difesa immunitaria e la capacità  di inglobare particelle estranee o detriti cellulari all’interno del proprio citoplasma. Tali cellule derivano dalla differenziazione dei monociti presenti nel sangue periferico. Lasciato il torrente circolatorio, questi migrano nei tessuti, e li si distribuiscono.)
  • Pigmento visto come un corpo estraneo
  • Eliminazione per via linfatica
  • Eliminazione per ricambio cellulare

A causa di questi fattori si osserverà una perdita del colore in 30 giorni di circa il 50% ed è pertanto indispensabile e importante presentarsi alla seconda seduta per il ritocco.

Quali sono i pro ed i contro del trucco permanente?

I vantaggi del permanent make up

  • Avere sempre un make up impeccabile
  • Ottimizzare il tempo della giornata, senza perdere tempo nella preparazione del make up desiderato
  • Corregge asimmetrie e imperfezioni
  • Ottimizza l’autostima in se stessi
  • Intensifica e valorizza l’espressività

Gli svantaggi del permanent make up

  • Si possono presentare irritazioni, rossori, gonfiori e crosticine
  • Lieve fastidio di indolenzimento della parte trattata

Informazioni di sicurezza

  • Accertarsi che l’operatore sia una persona qualificata
  • Che tutti gli attrezzi da lavoro siano sterilizzati
  • L’ambiente in cui si esegue il lavoro sia pulito e senza oggetti inutili che attraggano polvere, come candele, incensi e altri oggetti da abbellimento
  • La stanza deve essere allestita solo per l’uso specifico e tutto sigillato con pellicola trasparente
  • L’operatore deve attenersi alle norme igienico sanitarie, ossia, avere il camice, capelli legati e cuffietta e guanti sterili
  • Gli aghi devono essere monouso e sterili
  • I pigmenti adoperati devono essere muniti di certificazione
  • I Pigmenti impiegati, devono essere atossici, privi di allergeni, nichel free, bioassorbibili, e conformi alle vigenti norme in materia, ovvero realizzati secondo l’attuale normativa del Consiglio Europeo ResAp (2003) e alla direttiva Europea sui prodotti cosmetici 76/768 CEE.

Quanto costa il trucco semipermanente?

Il costo del trattamento varia di centro in centro e in base alla zona che dovrà essere trattata, alla qualità dei prodotti ovvero dei pigmenti, la qualità degli aghi e dalla professionalità e preparazione dell’operatrice.

Conclusioni

Riassumendo, il trucco semipermanente è molto utile per correggere eventuali inestetismi del volto perché:

  • ridisegna la linea delle sopracciglia correggendo eventuali difetti
  • permette di tracciare una linea sottile nella zona infraciliare migliorandone l’espressività dell’occhio
  • Definisce il contorno labbra migliorandone forma, volume e corposità
  • Migliora i tratti somatici del viso donando equilibrio e armonia
  • Nei casi di alopecia o diradamento del cuoio capelluto il trucco semi permanente permette di pigmentare la parte priva di capelli camuffandone la zona, è possibile attenuare cicatrici o smagliature usando un pigmento che si avvicini al colore della pelle circostante.

Qualora ci si voglia sottoporre a un trucco semipermanente sarebbe bene contattare centri estetici abilitati, e rivolgersi a professionisti del settore che certamente faranno la differenza e garantiranno l’utilizzo di materiale sterile monouso e di pigmenti naturali assolutamente certificati.