Detossinare la pelle per conservarne la giovinezza.

Detossinare la pelle per la bellezza dopo le vacanze.

Perché detossinare la pelle?
Vacanze, mare, sole, li aspettiamo tutto l’anno per riposarci e divertirci, preparandoci mesi prima per accoglierli al meglio. Poi però finite le vacanze ci accorgiamo che viso e corpo non si sono divertiti come noi e in qualche modo hanno patito l’impatto aggressivo del mare, della salsedine, dell’eccesso di sole.

Per rientrare al meglio nella routine cittadina, si può predisporre un programma di interventi studiati, per detossinare la pelle del viso e del corpo.
L’atmosfera relax delle vacanze spesso corrisponde anche ad un lasciarsi andare a stravizi alimentari. Non è da escludere che si è tornati con dei chiletti in più dovuti agli eccessi alimentari: qualche aperitivo di troppo, granite e gelati, cene a casa di amici.

Anche da questo punto di vista il corpo è stanco e stressato. Il programma per detossinare la pelle serve anche ad eliminare gli accumuli prima che si radichino troppo.
L’ideale per viso e corpo è innanzitutto esfoliare la pelle perché è da qui che si parte per detossinare.

La parola magica è scrub per detossinare la pelle.

Non c’è nulla di così efficace per agevolare il processo di detossinazione dell’organismo di un buono scrub. Ancora meglio è se questa operazione, che durante l’anno dovrebbe essere di routine almeno una volta a settimana a casa, venga effettuato in questo ritorno dalle vacanze da mani e con prodotti professionali rispetto a quelli che usiamo normalmente da soli.
Il sale, il mare, il sole hanno sicuramente provocato un inspessimento della pelle che comincia comunque a sfaldarsi portando via l’epitelio abbronzato. Per evitare l’antiestetico effetto a chiazze, la cosa migliore è cominciare da uno scrub. Massaggiando il derma con prodotti specifici lo scrub asporta tutte le cellule morte.

Le linee Garshan e Kaya di Lakshmi. Molto più che uno scrub.

È un trattamento specifico di Lakshmi, si chiama Garshan Dren. Un vero e proprio percorso drenante che favorendo l’eliminazione dei liquidi e la rimozione delle scorie dai tessuti serve anche a detossinare la pelle. Questo grazie agli estratti vegetali di cui è composto ovvero edera, ippocastano, alghe, aloe vera, capsico e olii essenziali di arancio, eucalipto, limone, zenzero ginepro e lavanda.
Il risultato sarà una pelle più tonica e compatta, senza buccia d’arancia e soprattutto levigata e pronta ad andare incontro all’inverno senza le zavorre dell’estate.

Dopo essere intervenuti con Garshan Dren in Istituto, si può senz’altro proseguire a detossinare l’organismo grazie al gommage corpo Kaya che con la sua texture impalpabile ha il pregio di aiutare a smaltire le scorie metaboliche.

Massaggiato in qualsiasi momento della giornata questo esfoliante meccanico, grazie agli olii vegetali e fitoestratti ma soprattutto all’estratto di albicocche, leviga la pelle in maniera straordinaria mentre l’estratto di papaya indebolisce  le zone intercellulari che uniscono le cellule dello strato corneo  dissolvendo le impurità che ostruiscono i pori.

L’uso costante del gommage Kaya, nutre la pelle proteggendo le epidermidi secche e affinando nel contempo quelle spesse senza irritarle.

E dopo lo scrub, c’è lo Swedana per detossinare con eccellenza.

Il passaggio finale, quello che garantisce una detossinazione senza eguali è il trattamento ayurvedico Swedana.
Trattasi della terapia del sudore o bagno di vapore. Il principio dello Swedana è dilatare col vapore i canali del corpo e permettere alle tossine di fuoriuscire dai tessuti.
La dilatazione dei canali infatti produce sudore e l’azione riscaldante di Swedana attiva l’eliminazione delle tossine. Tutto questo permette di sperimentare un benessere fisico e mentale senza eguali.
La durata del trattamento può durare a seconda della propria tolleranza al calore. Già una seduta di 10 minuti aiuta il corpo a riscaldarsi ma arrivare a 20/30 minuti amplifica sicuramente l’azione disintossicante del bagno di vapore, al quale segue poi una fase di riposo e relax durante la quale è bene bere acqua tiepida o tisane che servono a reintegrare i liquidi persi con la sudorazione.

Per approfondire visita la sezione benessere del sito.

Per detossinare la pelle del viso il segreto è idratare

È evidente che così come il corpo anche il viso è stato sottoposto agli stress delle vacanze. Serve un intervento d’urto che gli assicuri un rinnovato stato di idratazione e benessere.

Lakshmi propone per questo lo straordinario trattamento intensivo Hydra che restituisce nuova vitalità alla pelle. Hydra ripara nel contempo gli effetti della disidratazione inevitabile dopo il sole e la salsedine col risultato finale di detossinare la pelle. Uno dei sintomi principali è l’effetto di “pelle che tira”, soprattutto dopo che si è lavato il viso.

Hydra phyto è un vero e proprio compensatore di idratazione che non solo ripara ma agisce come un trainer della pelle migliorandone la funzione naturale idratante.
Il tutto grazie ai suoi componenti totalmente naturali:

  • un complesso di zuccheri che mantiene costante il livello di idratazione della pelle
  • l’estratto di radici di imperata cilindrica che aiuta la pelle a trattenere l’acqua
  • l’estratto di semi di carrubba, alternativa vegetale all’acido ialuronico che ricompatta e agisce come antirughe naturale.

Infine l’olio di noci brasiliane, di vinaccioli ed olivo che ricostituiscono il film protettivo del derma proteggendone l’idratazione. Il risultato? Ad alta performance, con la pelle che non tira più. Un nuovo turgore e un tocco supervellutato quasi che, invece che in vacanza, la pelle fosse andata a fare un lifting naturale.

2016-11-22T17:03:27+00:009 settembre 2016|Categories: News|0 Commenti

Scrivi un commento